10 luglio 2014, San Pietroburgo

226

ACCORDO DI COLLABORAZIONE CULTURALE TRA LA CITTA’ DI VERONA ED IL MUSEO ERMITAGE

ermitage-head

Il giorno 10 luglio 2014, a San Pietroburgo presso le Sale del Palazzo d’Inverno, è stato siglato un accordo culturale tra il Museo Statale dell’Ermitage, il Comune di Verona e Veronafiere.

Già nel 2007 era stata inaugurata la prima “filiale” dello storico museo san pietroburghese in Italia, la Fondazione Ermitage Italia, avente sede presso il Castello Estense di Ferrara.

Dopo sette anni, a seguito di vari incontri ed intese preliminari, nell’ambito di una cerimonia solenne alla presenza del Presidente della RepubblicaGiorgio Napolitano, è stato firmato un accordo tra il Sindaco della città di Verona, Flavio Tosi, il Direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani, ed il Direttore Generale del Museo Statale dell’Ermitage, Michail Piotrovsky. I tre enti da essi rappresentati si impegnano a collaborare per i prossimi quattro anni nell’ambito del restauro, della diagnostica, della valorizzazione del prezioso patrimonio storico-artistico italiano e russo, e per la promozione del turismo culturale tra i due Paesi e per la realizzazione di mostre.

Tante sembrano essere le attività in programma nei prossimi quattro anni: si è parlato di momenti laboratoriali condivisi, di future pubblicazioni scientifiche e divulgative, di confronti costanti sul piano tecnico-operativo, di occasioni di ricerca nel campo conservativo, riflessioni condivise sulle diverse forme di gestione dei beni culturali, realizzazione di workshop e seminari.

A questi si vanno ad aggiungere le numerose mostre in programma presso i Musei Veronesi ed il Museo Statale dell’Ermitage.

Il Museo Ermitage ha inoltre concordato il proprio supporto all’organizzazione di una mostra che si terrà presso il Palazzo della Gran Guardia a Verona dal 4 aprile al 2 agosto 2015 (durante Expo2015). L’evento si ispirerà allo storico legame tra “arte e vino”, e la capitale scaligera sembra essere la location adatta a suddetta iniziativa culturale, essendo ospite da anni della celebre Fiera internazionale dedicata al vino e agli spiriti “Vinitaly”, che richiama ogni anno buyer stranieri provenienti da tutto il mondo e che assume un ruolo di un certo rilievo in prossimità di Expo 2015.

L’obiettivo finale dell’accordo è la realizzazione di investimenti proficui finalizzati alla valorizzazione dell’identità locale e nazionale, alla promozione culturale, all’intercettazione di flussi turistici sempre maggiori, al miglioramento dei servizi, all’attivazione di nuove economie ed occasioni professionali.

Il 2014 si configura dunque come un anno molto importante per questi due paesi: l’accordo di collaborazione appena firmato va a completare un quadro più ampio che comprende la conclusione dell’Anno del Turismo Italia-Russia e i festeggiamenti per i 250 anni dalla fondazione dell’Ermitage.

Per ulteriori informazioni segnaliamo le seguenti notizie:

ARTE.IT

ARTRIBUNE

QUOTIDIANO L’ARENA

TAFTER JOURNAL

VERONAECONOMIA