16-18 GIUGNO 2016, SAN PIETROBURGO

478

spief

SPIEF 2016
St. Petersburg International Economic Forum

Dal 16 al 18 giugno a San Pietroburgo si terrà la XXª edizione del Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo (SPIEF) 2016, una piattaforma per discutere delle questioni economiche chiave che si pongono di fronte alla Russia, ai mercati in via di sviluppo ed al mondo intero.

Il Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo ha luogo con cadenza annuale sin dal lontano 1997. Dal 2006 la manifestazione si svolge sotto il patronato e con la partecipazione del Presidente della Federazione Russa.

Nel corso dei decenni passati il Forum si è affermato come una delle principali piattaforme internazionali di confronto tra i rappresentanti del mondo degli affari. All’evento prendono parte più di 10.000 membri provenienti dalla Russia e dal mondo, tra cui capi di stato e di governo, direttori delle maggiori aziende internazionali, esperti del settore, rappresentanti dell’opinione pubblica e dei mass media provenienti da più di 120 paesi nel mondo.

Per il suo ventesimo anniversario l’evento si svolgerà in una location tutta nuova, l’ExpoForum Convention and Exhibition Centre di San Pietroburgo.

Per maggiori informazioni, Vi invitiamo a visitare il sito: http://forumspb.com/en/2016.

Aggiornamenti

22.02.2016

Italian Prime Minister to attend SPIEF
Prime Minister of Italy Matteo Renzi has stated that he will attend the St. Petersburg International Economic Forum. Renzi made the confirmation in response to a question posed by the TASS news agency.

Source: http://tass.ru (Russia)


16.05.2016

Il padiglione Italia al forum internazionale di San Pietroburgo

Come già saprete, l’Italia è stata nominata Paese Ospite d’Onore alla XXª edizione del Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo (SPIEF) 2016, che si terrà dal 16 al 18 giugno a San Pietroburgo.

Il Presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi ha ufficialmente dichiarato la propria partecipazione al Forum, dove guiderà una delegazione delle principali aziende italiane che si distinguono per l’eccellenza della propria produzione.
In occasione del ruolo straordinario conferito, l’Italia sarà presente all’evento con un grande padiglione, dove saranno mostrate le eccellenze nazionali.

Il padiglione, soprannominato Casa Italia, sarà suddiviso in 5 settori oggi di maggiore interesse per l’economia russa:

cccir meccanica/alte tecnologie;
cccir energia;
cccir agroindustria;
cccir infrastrutture;
cccir finanza.

A Casa Italia si svolgeranno iniziative ed incontri tra aziende italiane e russe, nell’ambito dei quali verranno firmati accordi e contratti.

Tutte le aziende italiane che volessero sfruttare questa opportunità ed essere presenti alla manifestazione in qualità di sponsor presso Casa Italia sono invitate a:

cccir scaricare la presentazione di Casa Italia, in cui sono contenute informazioni dettagliate riguardo le tipologie di sponsorship previste (platinum, gold e silver) ed i servizi inclusi, e il render del progetto;
cccir contattare la segreteria organizzativa di Casa Italia ai seguenti recapiti:
FIERA MILANO CONGRESSI
Referente: Marco Tani – Sales Department
Tel.: +39 02 4997.6282
Mob.: +39 348 0707917
E-mail: marco.tani@fieramilanocongressi.it

Eventuali richieste di adesione dovranno essere trasmesse entro e non oltre il 23.05.2016.


13.06.2016

Le aziende sponsor del padiglione Italia

Saranno 22 le imprese italiane sponsor di “Italia in Russia”, il padiglione che rappresenterà il nostro Paese al Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo (SPIEF) 2016: Leonardo-Finmeccanica, Intesa Sanpaolo, Banca Intesa Russia, LLC Pirelli Tyre Russia, Mikro Kapital (General Invest S.p.A.), CNH Industrial N.V., Danieli, MIR Capital, Barilla G. e R. Fratelli S.p.A., Pietro Fiorentini S.p.A., Enel, Maire Tecnimont, Probiotical S.p.A. Gruppo Mofin Alce, Codest International S.r.l., DBA Group S.r.l., Inalca S.p.A., Veronafiere – Vinitaly, Prysmian Group, OOO TC Group Energia, Astaldi S.p.A., Eni e Ital Engineering International.

Alla XXª edizione Forum, che vedrà l’Italia partecipare in veste di Paese Ospite d’Onore, queste aziende rappresenteranno i cinque cluster dell’economia italiana attualmente più strategici per la domanda russa: meccanica-alta tecnologia, energia, agro-industria, infrastrutture e finanza.

Per maggiori informazioni, Vi invitiamo a visionare il comunicato stampa dell’agenzia Intercom al seguente link.


13.06.2016

On-line il programma definitivo della partecipazione dell’Italia al Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo (16-17-18 giugno 2016), disponibile al link: www.ambmosca.esteri.it/ambasciata_mosca/it/archivio-news/programma-spief-2016.html


16.06.2016 new_animat
Per visualizzare l’archivio fotografico del Forum con tutte le istantanee scattate in diretta, clicca qui.


16.06.2016 new_animat
Comunicato stampa dell’Associazione “Conoscere Eurasia” riguardo agli accordi siglati in data 16.06.2016 nel padiglione “Italia in Russia” al Forum economico internazionale di San Pietroburgo.

FORUM S. PIETROBURGO: 9 ACCORDI DI ‘MADE WITH ITALY’ FIRMATI OGGI A ‘ITALIA IN RUSSIA’
(San Pietroburgo, 16 giugno 2016). Costruzioni, credito in favore di start up, energia, tecnologie elettriche, progettazione e cooperazione nel settore delle infrastrutture. Sono i settori coinvolti nel primo blocco degli accordi siglati oggi nel padiglione ‘Italia in Russia’ al Forum economico internazionale di San Pietroburgo (Spief). Cinque i contratti firmati tra imprese italiane e quelle russe, 2 i memorandum of understanding (Mou) e 2 le lettere di intenti. Complessivamente, tra oggi e domani l’ammontare delle potenziali commesse italiane sarà di alcuni miliardi di euro.
Per Antonio Fallico, presidente di Conoscere Eurasia, l’associazione che organizza lo spazio ‘Italia in Russia’ in collaborazione con l’Ambasciata italiana a Mosca: “Gli accordi che stiamo firmando oggi dimostrano che l’Italia ha imboccato per il verso giusto la nuova strada – quella del ‘Made with Italy’ – e ha ben compreso le opportunità che si aprono, grazie anche alle politiche di import substitution volute da Mosca. Il ‘Made with Italy’ – ha aggiunto Fallico – è il nuovo pilastro per il rafforzamento delle relazioni bilaterali tra l’Italia e la Russia e ciò implica una diversa visione di collaborazione economica che sembra già essere recepita”.
I 2 Mou coinvolgono: Salini Impregilo-Rosavtodor per l’attuazione di iniziative private per lo sviluppo di infrastrutture stradali e Pizzarotti-North Caucasus Development Corporation, per la realizzazione di un cluster medico.
I cinque accordi riguardano: accordo Mikro Kapital (General Invest) e Gorod Deneg, per la costituzione e gestione di un fondo di garanzia finalizzato a coprire le fidejussioni a favore di banche, istituti di credito, aziende e privati che finanziano le start up di giovani imprese. Accordo Tesmec-Rosseti per la fornitura di tecnologie per la gestione di linee elettriche con l’utilizzo di tecnologia italiana. Accordo Cesi-Rosseti per la realizzazione di un centro di eccellenza per lo sviluppo e prova di tecnologie elettriche. Accordo di collaborazione Prysmian-Rosseti ai fini dello sviluppo del mercato della trasmissione energia nel segmento cavi e sistemi. Contratto Zamperla-Regione di Stavropol per la progettazione del Parco divertimenti della zona di Mineralnye Vody.
Due le lettere di intenti, la prima tra Codest, Tenova e Silarus (Gruppo Titan) per la realizzazione del Silicon Cluster per la produzione di silicio metallizzato di alta qualità nella regione di Sverdlovsk. La seconda riguarda Codest, Maire Tecnimont e Azot per la costruzione di un complesso per la produzione di fertilizzanti nella regione di Kemerovo, in Siberia Occidentale.
Conoscere Eurasia  (www.conoscereeurasia.it)  è l’associazione senza scopo di lucro con sede a Verona che dal 2008 promuove le relazioni economiche e culturali tra l’Italia, la  Federazione Russa  e l’Unione Economica Eurasiatica. Fondata da Antonio Fallico, l’associazione è nata per iniziativa di cittadini italiani e società private e pubbliche, nonché del Consolato Generale della Federazione Russa a Milano e del Consolato della Federazione Russa a Verona. Un’azione costante e capillare, riconosciuta anche a livello internazionale, che pone Conoscere Eurasia tra le principali organizzazioni italiane impegnate a promuovere i rapporti tra il nostro Paese, la Russia e l’Unione Economica Eurasiatica, con l’obiettivo di intercettare il cambiamento dello scenario geopolitico in atto. Tra gli eventi realizzati, l’annuale Forum Eurasiatico a Verona.