24 APRILE 2014, CATANIA

286

eurasia

Presso il Palazzo Biscari si è tenuta la VI edizione del BUSINESS-FORUM SICILIA-RUSSIA, organizzato dalla Associazione Conoscereurasia. Anche CCIR era presente, con l’intervento della Direttrice dell’Ufficio di Rappresentanza di Mosca, Dott.ssa Marisa Florio.

Le tematiche trattate hanno spaziato dal turismo alle tecnologie avanzate passando per le relazioni economiche e commerciali tra i due Paesi e l’export di prodotti alimentari.

Nel corso della prima sessione, dedicata alle relazioni economiche e commerciali tra l’Italia e la Russia, è intervenuto anche il Presidente di Banca Intesa Russia e dell’Associazione Conoscere Eurasia, Antonio Fallico, secondo il quale la situazione finanziaria in Russia si è ormai stabilizzata. Fallico ha proseguito affermando che la crisi ucraina non ha fermato i fondi dei piani di sviluppo per i prossimi 10 anni e che le prospettive di business ad oggi sono positive ed è quindi necessario approfittare di questo c lima e puntare sulle immediate eccellenze italiane, in particolare per quanto riguarda la Sicilia l’agroalimentare ed il turismo.

Al forum ha partecipato anche l’Ambasciatore della Federazione Russa in Italia, Sergey Razov, il quale ha colto l’occasione per sottolineare come la crisi ucraina non debba frenare i buoni rapporti bilaterali tra i due paesi. L’Ambasciatore ha affermato che il business forum ha ridato un nuovo impulso agli accordi siglati il novembre scorso, durante la visita del Presidente Putin in Italia.

Al Forum era presente anche la Direttrice dell’Ufficio di Rappresentanza di Mosca della CCIR Marisa Florio, che nel suo intervento ha focalizzato l’attenzione dei presenti sulle modalità più efficaci con cui gli imprenditori italiani, in particolari quelli che esportano le “4 F” del made in Italy (food, forniture, fashion e fabricated machinery), senza contare il settore turistico sempre più in espansione, possono approcciarsi per la prima volta al mercato russo.

La dott.ssa Florio ha indicato sei passi fondamentali da compiere per poter entrare in un mercato complesso come quello russo. Il primo passo è quello di informarsi sul settore in cui si vuole operare, analizzare i trend del mercato, la presenza di domanda e soprattutto se esiste già un’offerta (nazionale o estera) e fare un’analisi degli eventuali costi. Un secondo passo, che potrebbe sembrare banale ma che in realtà non è poi così scontato come pensiamo, è l’internazionalizzazione dell’azienda, che significa essere visibili sui social network e social media russi, traduzione di sito e brochure in lingua. E’ fondamentale non solo essere visibili in internet, ma anche essere presenti a fiere e incontri del settore sul territorio. Non è pensabile internazionalizzarsi senza sforzo: c’è bisogno di un continuo investimento di tempo e denaro, un investimento che per poter portare frutto deve essere costante. Il punto forte dell’Italia sono le tante ed eccellenti piccole e medie imprese presenti nel territorio, punto di forza che a livello internazionale diventa però un tallone d’Achille. Come internazionalizzarsi quando si hanno dimensioni così ridotte? La risposta, secondo la dott.ssa Florio, sta nei consorzi, non avere paura di mettersi insieme al proprio concorrente poiché, per entrare in Russia, l’unione fa la forza. Ultimo passo da compiere è fare un investimento per iniziare a produrre in loco avendo ben presente che la Russia non è solo Mosca o San Pietroburgo, (anzi, queste città hanno ormai poco da offrire), ma è formata da tantissime regioni, come le Zone Economiche Speciali, dove poter investire, che offrono vantaggi di tipo fiscale, amministrativo e doganale per quelle aziende estere che intendono investire nel territorio.

Scarica il programma dell’evento in italiano e in russo.

Scarica i comunicati stampa dell’evento

Visualizza l’archivio fotografico.

Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background

Si terrà la sesta edizione del BUSINESS-FORUM SICILIA – RUSSIA presso Palazzo Biscari (via Museo Biscari, 10 – Catania), organizzato dall’Associazione Conoscereurasia. Visualizza il programma della manifestazione in lingua italiana e russa.