Progetto ospitalità italiana 2014

287

exexex-banner-inglese-300x250-lungo

IL PROGETTO OSPITALITÀ ITALIANA 2014 – ITALIAN QUALITY EXPERIENCE

A cavallo tra il 2014-2015 CCIR, in accordo con Unioncamere, intende approntare una serie di attività per la promozione non solo del network Ospitalità Italiana presso i RIM in Russia, ma anche più in generale della manifestazione universale Expo 2015 presso il target consumer e business locale.

Eccezionalmente per questa annualità il progetto Ospitalità Italiana associa il proprio nome alla formula ITALIAN QUALITY EXPERIENCE, al fine di seguire le direttive indicate dalMaster Plan del Governo per Expo Milano 2015.

ITALIAN QUALITY EXPERIENCE: DESCRIZIONE DEL PROGETTO
► Clicca qui per visualizzare la presentazione in formato Power Point del progetto.
► Leggi la descrizione del progetto nell’articolo redatto da Italplanet a marzo 2014.

ITALIAN QUALITY EXPERIENCE: DESCRIZIONE DELLE AZIONI CCIR

1) Azioni Promozionali (ispirate alle tematiche di Expo 2015):
► Divulgazione di materiale informativo e attività di promozione del progetto Ospitalità Italiana presso gli operatori del settore nella Federazione Russa;
► Eventi per un target “consumer”;
► Eventi per un target “business”.

2) Promozione del marchio OI per il reclutamento di nuove adesioni di ristoranti italiani all’estero e per incrementare il numero di quelli da sottoporre a certificazione:
► Attività di informazione sulle modalità di conseguimento del marchio;
► Sollecito e raccolta delle autocandidature dei ristoranti interessati a conseguire il marchio “Ospitalità Italiana”;
► Creazione di una short list di operatori interessati a ricevere la visita da parte del rappresentante del desk;
► Visita ispettiva alle loro strutture;
► Valutazione e scrematura delle candidature in base al possesso dei requisiti per l’ottenimento del marchio “Ospitalità Italiana”;
► Raccolta dei documenti e dichiarazioni richiesti dal progetto (menu, descrizione degli ingredienti, ecc.), materiale fotografico per la creazione di un dossier completo per ogni ristorante visitato;
► Trasmissione delle candidature, individuate secondo il rispetto dei parametri del disciplinare, al Comitato di Certificazione.

3) Mantenere ed animare il network attraverso il monitoraggio e la verifica dei ristoranti già certificati per il mantenimento dei parametri del disciplinare, valorizzando il progetto ed i ristoranti già certificati nel loro ruolo di ‘ambasciatori dei prodotti made in Italy’:
► Ispezione presso i ristoranti che hanno conseguito la certificazione durante le annualità passate, per confermare che il rispetto dei parametri allora riscontrato sia ancora in vigore;
► Incontri durante l’anno con ristoratori, importatori e rappresentanti del canale distributivo sia per la trasmissione di informazioni sia per discutere sulle problematiche/opportunità di mercato per i prodotti italiani (trend del mercato, modifiche legislative, variazioni di tariffe, dazi e modalità di conseguimento delle certificazioni doganali etc.);
► Attività di sensibilizzazione, sostegno e divulgazione del vantaggio competitivo dell’offerta gastronomica italiana.


 

immagine-OI
Alcuni dei ristoratori italiani presenti in Russia vincitori del Premio Ospitalità Italiana 2013-2014.
Foto gentilmente concesse da Francesco Rossini


E allora, non ci resta che iniziare… rimanete aggiornati sulle nostre attività!

Seguiteci collegandovi alla:
► sezione dedicata al progetto presente sul nostro sito web www.ccir.it/ccir/progetto-ospitalita-italiana/;
► pagina ufficiale CCIR sul social network Facebook www.facebook.com/CCIR.Milano