RUSSIA: SCIENZIATI SVILUPPANO UN BIOREATTORE PER LE SERRE

240

Gli scienziati di Irkutsk (Russia) sono riusciti a sviluppare un bioreattore funzionante, che sarà alimentato da microrganismi termofili. Secondo quanto riporta il sito d’informazione Cherepovets, quest’innovazione fa parte di un progetto più ampio, destinato a sviluppare tecnologie avanzate per aumentare l’efficienza delle serre in Siberia.

Questa serra “intelligente”, in cui sarà possibile coltivare ortaggi tutto l’anno, è dotata di un sistema di controllo automatico, un impianto di riscaldamento, d’irrigazione, sistemi di circolazione dell’acqua efficienti ed un bioreattore. Quest’ultimo, che è un cilindro con sensori di temperatura, sistemi di aerazione e dissipatori di calore, è progettato per mantenere una certa temperatura, necessaria per la sopravvivenza dei microrganismi termofili.
Il bioreattore è simile ad analoghi reattori a biogas usati in agricoltura, ma la novità introdotta dagli scienziati di Irkutsk è che il sistema genererà non gas bensì calore. Le caratteristiche più degne di nota sono la sua economicità e l’alta efficienza. Gli sviluppatori hanno eseguito una serie di test su alcuni prototipi, che hanno mostrato un livello relativamente alto di trasferimento di calore, con il reattore che è in grado di riscaldare fino a 60° C.

Fonte: www.strf.ru

Articoli segnalati da Domenico Giordano
Consulente CCIR per il settore agroalimentare