16-19 MAGGIO 2019, FIRENZE

328

campagna di raccolta fondi “MEMORIE DI RUSSIA A FIRENZE”

nell’ambito della

xxv° Mostra
“ARTIGIANATO E PALAZZO botteghe artigiane e loro committenze” 

16-19 maggio 2019, Giardino CorsiniFirenze

 

La Camera di Commercio Italo-Russa è lieta di annunciare il proprio patrocinio alla mostra Artigianato e Palazzo, che si terrà dal 16 al 19 maggio 2019 al Giardino Corsini a Firenze.

 

All’iniziativa parteciperà una selezione di qualificati maestri artigiani provenienti non solo dalla Regione Toscana ma anche da altre parti d’Italia e dall’estero.

 

A far sfondo a questa edizione la campagna di raccolta fondi “MEMORIE DI RUSSIA A FIRENZE”, volta al recupero, al restauro ed alla conservazione di alcune opere d’arte che testimoniano come la comunità russa, nel corso dell’800 fino ai primi del ‘900, abbia contribuito ad arricchire la città di preziose residenze, chiese e collezioni d’arte.


MATERIALE DA SCARICARE

Consulta la PRESENTAZIONE “MEMORIE DI RUSSIA A FIRENZE”.

Partecipa alla raccolta fondi contattando l’Associazione Giardino Corsini all’indirizzo e-mail: info@artigianatoepalazzo.it.

 

ARTIGIANATO E PALAZZO 2019
In uno scenario unico, lungo i viali del seicentesco giardino Corsini all’italiana disegnato da Gherardo Silvani, nelle Limonaie e nell’Orto delle Monache, anche questa edizione di ARTIGIANATO E PALAZZO riunirà una nuova selezione di circa 100 maestri artigiani che, non solo mostreranno i loro prodotti, ma daranno prova della loro maestria lavorando dal vivo e svelando i segreti di tecniche che rendono unici il loro lavoro.
Sulla scia delle nozze di Vermeil sarà l’oro il fil rouge dei numerosi eventi in programma nei quattro giorni della manifestazione.  Un viaggio per comprendere, incontrare, vedere, gustare, nell’ottica di contribuire a far conoscere quelle radici che rappresentano i nostri valori.

In queste ventiquattro edizioni, ARTIGIANATO E PALAZZO ha coinvolto 709 maestri artigiani in rappresentanza di 151 mestieri (lavorazione della ceramica, molatura del vetro, sbalzo dell’argento, intaglio del legno, restauro degli arazzi, doratura di cornici e sculture, liuteria, tecniche della scagliola, tornitura, intreccio della paglia, tessitura, intarsio delle pietre dure, l’arte orafa, fornai, pasticceri, sarti etc); 75 partnership istituzionali; oltre 157.000 visitatori.
Per l’attività di promozione dell’alta qualità dell’artigianato Made in Italy, ARTIGIANATO E PALAZZO è stato invitato a partecipare ad importanti mostre in contesti internazionali, tra i quali Italia in Giappone a Tokyo e Osaka, ArtisansPassion a Parigi e per l’Anno della Cultura Italiana è stata appositamente prodotta la mostra “Hats on Film/Il Cappello nel Cinema” allestita all’Istituto di Cultura Italiana di Los Angeles.

 


MOSTRA PRINCIPE 

E’ alla storica azienda Giusto Manetti Battiloro, nata a Firenze nel 1820, che ARTIGIANATO E PALAZZO dedicherà la MOSTRA PRINCIPE riservata, ogni edizione, al percorso creativo di un importante brand italiano che ha fatto dell’artigianato la chiave del suo successo nel mondo.
Dal primo anno con il format della “Mostra Principe” vogliamo regalare al nostro pubblico un’esperienza unica, di narrazione e passione per il lavoro, condividendo il profondo legame tra artigianato ed identità italiana. Ma non solo, auspichiamo che sia anche uno stimolo per i giovani che si avvicinano a questo settore, in prospettiva di una rinnovata cultura del fatto a mano”, spiegano gli organizzatori Giorgiana Corsini e Neri Torrigiani.
Nel tempo, hanno raccontato la loro storia ed aperto i loro archivi, eccellenze come Bulgari, Ente Tabacchi Italiano, Fabriano, Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino, Gucci, Il Bisonte, Laguna B, Loretta Caponi, Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella, Richard Ginori, Roberto Capucci e Vacheron Constantin.

“LEONARDO E IL BATTILORO” – questo il titolo della MOSTRA PRINCIPE allestita nella Limonaia Piccola del Giardino Corsini – racconterà il percorso creativo dell’azienda Giusto Manetti Battiloro che da oltre 15 generazioni produce la foglia d’oro e d’argento vero, attraverso un processo produttivo dove alta tecnologia e tradizione artigianale si incontrano.
I visitatori potranno conoscere l’antica tecnica, in parte tutt’ora in auge, della lavorazione della foglia d’oro, ripercorrendone le varie fasi che, da un lingotto d’oro,  arriva a ricavare una foglia sottilissima dello spessore di pochi decimi di micron.
Ma all’interno della Mostra, nella ricorrenza dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, per la prima volta si potrà vedere in azione l’antica macchina Maglio per Battiloro che la Giusto Manetti Battiloro ha realizzato per l’occasione con una lavorazione manuale e materiali originali, secondo l’originale disegno di Leonardo, presente nel Codice Atlantico. Un capolavoro di ingegneria meccanica, impiegata per la produzione di lamine da sbalzo, usate per la foglia d’oro ma anche per medaglie, monete e borchiette.


RICETTE DI FAMIGLIA
Inedito e in esclusiva, anche il piatto che Richard Ginori produrrà insieme a Giusto Manetti Battiloro per l’iniziativa RICETTE DI FAMIGLIA.
Il piatto, sull’essenziale forma Venezia, sarà reso prezioso dalla foglia d’oro zecchino realizzata da Giusto Manetti Battiloro, posizionata al centro della porcellana bianca. A tergo avrà il marchio delle due aziende toscane e sarà personalizzato con la scritta “RICETTE DI FAMIGLIA” 25° edizione ARTIGIANATO E PALAZZO.

Un appuntamento quotidiano (Giardinetto delle Rose ore 18.00), quello di RICETTE DI FAMIGLIA, curato dalla giornalista Annamaria Tossani e realizzato in collaborazione con Richard Ginori, Riccardo Barthel e Desinare, che abbina la cultura gastronomica contemporanea ai sapori e alla cucina del passato, con liveshow cooking e degustazioni offerte al pubblico su i piatti in porcellana realizzati in esclusiva.
Nel tema della raccolta fondi “MEMORIE DI RUSSIA A FIRENZE” – promossa da ARTIGIANATO E PALAZZO per questa 25° edizione – gli chef e le cuoche di Desinare, nella cucina allestita da Riccardo Barthel, proporranno le ricette della tradizione Russa proposte da personaggi internazionali.
Nel Giardinetto delle Rose, all’interno di ARTIGIANATO E PALAZZO ogni giorno alle 18, gli ospiti potranno assaggiare alcuni piatti della cucina russa,  raccontati da: LIudmila Musatova, producer e food-stylist, che ci parlerà dei ricordi della sua torta di miele; l’artista Galia Shabanova, discendente di un’importante famiglia moscovita, dei suoi pirojki; Gleb Smirnov, storico dell’arte di fama internazionale racconterà aneddoti su i blini con smetane e salmone; e Anne Worontzoff-Weliaminoff, linguista e rappresentante laica della Chiesa Russa Ortodossa di Firenze,  sulle patate alle erbe.


BLOGS & CRAFTS
Si replica il concorso BLOGS&CRAFTS, voluto da Giorgiana Corsini e Neri Torrigiani per promuovere la creatività dei giovani attraverso l’incontro tra “saper fare” e “saper comunicare”.
I dieci artigiani under 35 vincitori, scelti tra i migliori talenti per la loro capacità di innovare la tradizione con tecniche avanzate, saranno ospitati dalla manifestazione e lavoreranno ed esporranno le loro creazioni in una Limonaia del Giardino Corsini.
Allo stesso tempo, i loro lavori saranno documentati live blogging da 10 fra i migliori blogger, esperti su i temi artigianato, lifestyle, moda, turismo – ospitati durante il loro soggiorno a Firenze da Starhotels.


MEMORIE DI RUSSIA A FIRENZE
Ma ARTIGIANATO E PALAZZO è anche altro, è un progetto che si mette a disposizione della città di Firenze per salvaguardare il patrimonio culturale fiorentino.
La campagna RACCOLTA FONDI, promossa da ARTIGIANATO E PALAZZO che coinvolge il pubblico e le aziende sostenitrici, avrà quest’anno il tema “MEMORIE DI RUSSIA A FIRENZE” e sarà destinata all’urgente recupero ed alla conservazione di alcune opere d’arte legate alla comunità russa che, nel corso dell’800 fino ai primi del ‘900, hanno arricchito Firenze di residenze, chiese e collezioni artistiche (Durata dal 1° febbraio al 31 maggio 2019). Nel 2018 la raccolta è stata a sostegno della riapertura del Museo Ginori della Porcellana di Doccia.
L’obiettivo, quest’anno, è raggiungere oltre 308.000 euro per sostenere urgenti interventi di restauro e conservazione a favore dei capolavori della Collezione Demidoff conservati al Museo Stibbert; dell’Emiciclo del Cimitero Evangelico agli Allori; e per il completamento dei restauri della Chiesa della Natività di Nostro Signore Gesù e San Nicola Taumaturgo.
Partecipando alla campagna, i donatori diventeranno parte attiva della storia di ARTIGIANATO E PALAZZO, ma anche di Firenze, poiché i loro nomi rimarranno iscritti in questi importanti luoghi della memoria, testimoni della storia fiorentina e dei profondi scambi culturali della Città con la comunità russa.

I dettagli per donazioni/ricompense su: www.artigianatoepalazzo.it/raccolta-fondi/