VENDERE DIRETTAMENTE ON-LINE NELLA FEDERAZIONE RUSSA

1085

Come vendere oggi, grazie al Web, abbigliamento, scarpe ed accessori in Russia

Approfondimento a cura del Socio della Camera di Commercio Italo-Russa ESPLOREST (www.esplorest.com)
Specializzato in Web marketing e Social media marketing
per il mercato russo e tutti gli ex paesi dell’Unione Sovietica

 

Premessa

  • La moda italiana e’da sempre molto amata dai russi, a prescindere dalle circostanze , politiche ed economiche
  • La Federazione Russa con i suoi 146 milioni di potenziali consumatori, per i marchi italiani rappresenta un mercato enorme e con ancora notevoli possibilità di crescita.
  • L’Italia è il secondo fornitore di abbigliamento per la Russia, subito dopo la Cina, prima di Francia, Turchia e Germania. (Fonte:Dogane russe)
  • Il crescente uso di Internet nella Federazione Russa rappresenta oggi un’opportunità di contatto ancora più diretto tra il Made in Italy e vaste fasce di popolazione di questo paese.

Il web non è più solo uno strumento per vendere, ma parte integrante dell’attività
Quello che è sempre più lampante, e riguarda fondamentalmente tutti i Brand, (compresi i grandi marchi del lusso), è la sempre più massiccia interazione fra la vendita tradizionale in “negozio”, ed una sempre più importante ed irrinunciabile attività online.
(siti, e-commerce, campagne promozionali sui motori di ricerca, social, ecc.)

Le strategie on-line e quelle off-line, tendono infatti sempre più a “fondersi” interagendo e stimolandosi a vicenda.
Anche in Russia il web incide sempre più su gusti, bisogni e percezioni, favorendo l’interesse per alcuni marchi a discapito di altri, e quindi modificando le intenzioni di acquisto di specifici prodotti.

A prescindere da quanto un’ azienda ne sia consapevole, questi processi avvengono comunque e muovono giornalmente flussi di denaro da un marchio/prodotto ad un altro.

Interazione tra offline e online
Anche quando la vendita di abbigliamento, scarpe ed accessori in Russia è generata da campagne online, quello che avviene nei negozi e spazi fisici, può contribuire  ad influenzarne fortemente i risultati.

Un esempio potrebbe essere quello di una normalissima ragazza russa, all’interno di un negozio italiano, con in mano il suo smartphone.

Poche sue semplicissime azioni, come lo scattare uno foto ad un abito, condividerla su un social , commentarlo e pubblicarlo, possono innescare a migliaia di kilometri un interesse che in tempo reale è in grado di stimolare, coinvolgere ed influenzare migliaia di potenziali clienti.

Queste  piccole azioni generate da singoli utenti, invece di essere “lasciate al caso” possono essere “ingegnerizzate”e inglobate all’interno di una strategia on-line a 360 gradi, aumentando così le vendite.

L’efficacia di un’attività di  web marketing per la Russia oggi prende sempre più forza grazie alla sempre maggior diffusione di internet, che nella Federazione Russa ha raggiunto una percentuale di penetrazione del 70,4 %,  pari a circa 100 milioni di persone collegate in rete.

Questo fattore impatta fortemente sui processi di acquisto, sia per quanto riguarda  il commercio on-line, sia per incentivare sempre più  clienti russi ad acquistare direttamente, bypassando intermediazioni e soggetti terzi.

Alcuni numeri

  • 143 milioni di persone: Popolazione della Federazione Russa
  • 102 milioni: Persone collegate alla rete
  • 50 milioni: Persone si collegano giornalmente tramite smartphone
  • 42,14 milioni: Utenti che acquistano abitualmente tramite e-commerce
  • 26 miliardi di dollari: Fatturato mercato e-commerce nel 2016
  • 4,3 miliardi di dollari: vendite on-line nel 2016 da siti e-commerce “fuori” dalla Russia .( + 26%)
  • 337 dollari: Importo  medio per acquisti su e-commerce nel 2016


Principali Social network in Russia

  • Vkontakte: 50 milioni di utenti
  • Odnoklassniki: 40 milioni di utenti
  • Facebook: 24 milioni di utenti
  • Instagram: 13 milioni di utenti

Web marketing come opportunità per le aziende italiane di acquisire direttamente clienti russi
Nella Federazione Russa il web stia velocemente soppiantando e scardinando strategie commerciali tradizionali che fino ad ora era basate unicamente su processi di acquisto fisici.

Ogni azienda del settore che vuole o vorrà approcciarsi a questo mercato
non potrà prescindere dal fatto che qualunque azione, a cominciare dai primi passi,
dovrà comunque contemplare e prevedere anche una strategia on-line.

Per quanto un punto vendita fisico, trae oggettivi benefici dall’apporto di  buyers, agenti, ecc. si dovrebbe predisporre anche una presenza on-line diretta, sia a tutela dell’azienda, sia per un maggior controllo.

Chi opera in centri come il Gros di Bologna, di Rimini, Outlet ed altre realtà simili, e si confronta quotidianamente con clientela russa, è già consapevole di quanto “fisicità” e web siano interconnessi.

Dietro ogni foto scattata da uno smartpone ad un abito, spesso si “cela” un flusso potenziale di clienti che in quel momento sono  non sono “tracciati”, ma che potrebbero invece essere intercettati e raggiunti direttamente.

Per i marchi che già si propongono nel mercato russo, un incremento della loro presenza  on line può sicuramente agevolare le vendite nei loro punti vendita fisici, realizzando quell’interazione già esposta.

Queste attività possono certamente stimolare altri potenziali acquirenti ad effettuare acquisti direttamente in Italia, vivendoli proprio come parte integrante di una loro piacevole esperienza di vacanza e shopping.

Come avviare le proprie strategie di web marketing invece di subire quelle degli altri

Oggi ogni potenziale cliente non subisce più passivamente solo le informazioni ufficiali provenienti dal Brand in uno schema “dall’alto verso il basso”, ma al contrario, spesso diventa lui protagonista, divulgatore e pubblicista.

Con una sua semplice foto postata su Instagram, su Facebook o su VK può diventare lui, il canale pubblicitario e risorsa per il vostro Brand .

La vendita della nostra moda in Russia è quindi influenzata da tutti questi fattori, e anche quando “scomodi”,  possono essere (se ben gestiti), portati tutti a vostro vantaggio.

Anche le roventi polemiche esplose tra Vogue America da una parte e le “fashion bloggers” dall’altra, rivelano quanto bloggers “instagrammes” ed influencer incidano in realtà moltissimo sui processi di acquisto e quindi sui fatturati.

Cavalcare intelligentemente queste dinamiche, permette di dominare tutti gli elementi in gioco e non lasciarli in mano a chi, come la concorrenza, potrebbe invece gestirli a favore loro e a sfavore vostro.

Considerazioni conclusive

In un mondo in cui la vita “fisica e reale” è ormai amalgamata con quella che avviene on-line, occorre predisporre anche strategie di marketing in cui si prende atto di questa nuova “dimensione”.
A prescindere dallo sforzo per farlo.
La capacità di poter cogliere queste opportunità non è infatti tanto legata alle possibilità economiche che può avere un grande Brand, ma molto più spesso all’approccio mentale corretto che spesso si può riscontrare anche in una piccola azienda.

Esplorest è un progetto nato proprio per cogliere questa opportunità.

Ci occupiamo esclusivamente di Web marketing e social media marketing per il mercato russo e tutti gli ex paesi dell’unione sovietica e siamo focalizzati unicamente in questa attività.

Per chi fosse interessato è possibile contattarci tramite il nostro sito  www.esplorest.com o la nostra pagina Facebook www.facebook.com/esplorest/  o il nostro blog www.russiavicina.it

Esplorest
Ref. Sandro Morri – sandro.morri@esplorest.com