COMUNICATO DELL’AMBASCIATA D’ITALIA A MOSCA AI CONNAZIONALI

2930
26.4.2022
FEDERAZIONE RUSSA: Collegamenti aerei e Situazione nel Paese. Aggiornamento
L’Unione Europea ha disposto la chiusura dello spazio aereo ai voli provenienti dalla Federazione Russa, dal 27 febbraio 2022. Ciò comporta cancellazioni di voli e sospensione del traffico aereo tra la Federazione Russa e i Paesi dell’UE, inclusa l’Italia, sin dalla giornata del 27 febbraio 2022.
I voli con destinazione estera operati da aerolinee russe subiranno una riduzione. Nella maggior parte dei casi, i voli internazionali continuano ad essere operati da compagnie straniere.
Sono in vigore per i cittadini stranieri limitazioni a trasferimenti monetari dalla Russia verso l’estero. Si segnala, inoltre, possibile carenza di liquidità in valuta russa e straniera, con conseguenti code per il ritiro ai bancomat.
Le carte appartenenti ai circuiti Visa, Mastercard, PayPal e American Express emesse fuori dal territorio della Federazione Russa non sono più operative per transazioni all’interno di tale territorio, anche verso l’estero.
Le carte appartenenti ai circuiti Visa, Mastercard, PayPal e American Express emesse all’interno del territorio della Federazione Russa restano operative per le sole operazioni interne a tale territorio, fino alla data della loro scadenza. Non saranno quindi accessibili operazioni transfrontaliere o acquisti on line esteri.
Dal 5 marzo, la Federazione Russa ha adottato misure restrittive per quanto riguarda l’uso di media e social media. Anche eventuali dichiarazioni a titolo privato, postate sui propri account, potrebbero avere conseguenze rilevanti. Pertanto, si raccomanda massima cautela nell’uso di questi mezzi di comunicazione. Ai connazionali presenti nel Paese si suggerisce, inoltre, di mantenere un atteggiamento improntato alla prudenza e di evitare ogni forma di assembramento.
Si segnalano, su tutto il territorio russo, casi di incendi a impianti e infrastrutture critiche. Il 21 aprile scorso, nella città di Kineshma, regione di Ivanovo, nella Russia occidentale, è andato in fiamme uno dei reparti dello stabilimento chimico Dmitrievsky, il più grande impianto dell’Europa orientale che produce solventi industriali. Il 24 aprile hanno preso fuoco due depositi di carburante a Bryansk (400km a sud ovest di Mosca).  Non possono escludersi conseguenze sulla sicurezza ambientale e alimentare relativamente a tali episodi. Si raccomanda ai connazionali ancora presenti di applicare la massima cautela, seguendo anche le informazioni dal Ministero delle Emergenze o dalle Amministrazioni Regionali/Locali.
In considerazione di queste misure e di possibili ulteriori restrizioni, si raccomanda fortemente a tutti i connazionali presenti nel Paese, la cui presenza non sia essenziale, di organizzarsi tempestivamente pespostarsi dalla Federazione Russa o rientrare in Italia con i mezzi commerciali ancora disponibili e di informarsi sui requisiti sanitari per il transito in Paesi esteri su questo sito e sui siti della rete diplomatico-consolare.Si raccomanda, inoltre, di posticipare tutti i viaggi verso la Federazione Russa.I connazionali presenti nel Paese e in procinto di rientrare in Italia devono contattare tempestivamente la compagnia aerea di riferimento per informazioni su itinerari alternativi. Risultano tuttora attivi voli con scalo a Istanbul, Doha, Abu Dhabi e Dubai, Belgrado ed altre città.

Per raggiungere lo spazio Schengen via terra, sono disponibili più opzioni, indicate nel dettaglio sul sito dell’Ambasciata d’Italia a Mosca, che si raccomanda di consultare anche per informazioni sulle compagnie aeree attive. 

Si raccomanda ai connazionali di esercitare massima prudenza e cautela, in particolare nelle zone di confine e nelle “aree di particolare cautela” identificate nella sezione Sicurezza di questa Scheda.
Si ricorda che, in caso di necessità, i Consolati Generali a Mosca e San Pietroburgo possono essere raggiunti ai seguenti numeri di emergenza:
Consolato Generale a Mosca:
+74952490797 (dalle 9:00 alle 17:00)
+79060382441
+79915950674
+7916828 6902
+7916828 6925
Consolato Generale a San Pietroburgo (regioni di Leningrado, Arkhangelsk, Pskov, Repubblica di Carelia, Vologda, Murmansk, Veliki Novgorod)
+79219365191
+79219507100
+79117761466

Ambasciata d’Italia a Mosca:
+79150902671
+7916828 6925
+79168286902
+79168286759
I connazionali potranno in ogni caso segnalare la propria presenza in Russia, anche inviando una mail ai seguenti indirizzi:
Consolato Generale a Mosca: mosca.presenze@esteri.it
Consolato Generale a San Pietroburgo: consolare.spb@esteri.it

TRANSITO. Tutti i passeggeri provenienti dall’estero – anche in transito – devono presentare un certificato di negatività al COVID-19 (in russo o in inglese) risultante da test (tampone molecolare) effettuato non più di 48 ore prima dell’atterraggio in Russia.

ATTENZIONE: E’ opportuno verificare con le compagnie aeree i requisiti sanitari richiesti per l’imbarco dalla Russia (in particolare la necessità di un tampone negativo), nonche’ informarsi sui requisiti sanitari per il transito in Paesi esteri su questo sito e sui siti della rete diplomatico-consolare.


16.3.2022
COVID-19. Aggiornamento

INGRESSI VIA TERRA DALL’EUROPA. L’ingresso tramite valichi di frontiera europei è limitato e ammesso solo per le categorie elencate dal Decreto 635 del 16 marzo 2020. Tra questi: i lavoratori “altamente specializzati” (VKS) segnalati dal loro datore di lavoro con sede in Russia e i loro familiari, agenti diplomatici, autotrasportatori, familiari di cittadini russi, cure mediche, assistenza sanitaria, residenti in Russia con permesso di soggiorno (“vid na zhitelstvo”). A chi intenda entrare in Russia da Lettonia, Estonia o Lituania si raccomanda di rivolgersi alle rappresentanze diplomatiche o consolari russe in Italia per ottenere chiarimenti prima di mettersi in viaggio.
TAMPONE. I passeggeri provenienti dall’estero devono presentare un certificato di negatività al COVID-19 (in russo o in inglese) risultante da test (tampone molecolare) effettuato non più di 48 ore prima dell’atterraggio o dell’ingresso in Russia.
QUARANTENA. Non vi è obbligo di quarantena per gli stranieri in ingresso nella Federazione.

28.2.2022

FEDERAZIONE RUSSA: Chiusura spazio aereo italiano ai voli della Federazione Russa e collegamenti aerei. Aggiornamento
L’Unione Europea ha disposto la chiusura dello spazio aereo ai voli provenienti dalla Federazione Russa, dal 27 febbraio 2022. Ciò comporta cancellazioni di voli e sospensione del traffico aereo tra la Federazione Russa e i Paesi dell’UE, inclusa l’Italia, sin dalla giornata del 27 febbraio.In considerazione di questa misura e di possibili ulteriori restrizioni nelle prossime ore, si raccomanda fortemente ai connazionali presenti nel Paese a titolo temporaneo (turisti, studenti, persone in viaggio d’affari e simili) di organizzarsi tempestivamente perientrare in Italia con i mezzi commerciali tuttora disponibili e di  informarsi sui requisiti sanitari per il transito in Paesi esteri su questo sito e sui siti della rete diplomatico-consolare.
In questo quadro, si raccomanda inoltre di posticipare tutti i viaggi verso la Federazione Russa.I connazionali presenti nel Paese e in procinto di rientrare in Italia devono contattare tempestivamente la compagnia aerea di riferimento per informazioni su itinerari alternativi. Risultano tuttora attivi voli con scalo a Istanbul, Doha, Abu Dhabi e Dubai.Per raggiungere lo spazio Schengen via terra, sono disponibili bus da San Pietroburgo (Obvodnoy kanal 36, stazione pullman centrale) per Tallin, Estonia.
In alcune aree del Paese, più prossime al confine con l’Ucraina, risultano al momento sospesi i collegamenti aerei.
Si raccomanda ai connazionali di esercitare massima prudenza e cautela, in particolare nelle zone di confine e nelle “aree di particolare cautela” identificate nella sezione Sicurezza di questa Scheda.
Maggiori informazioni in merito e contatti utili sul sito dell’Ambasciata: https://ambmosca.esteri.it/ambasciata_mosca/it/ambasciata/news/dall-ambasciata/2022/02/comunicato-ai-connazionali.html
Per eventuali emergenze, il numero da contattare è il seguente: +79060382441.
Chi si trova nelle regioni di Leningrado, Arkhangelsk, Pskov, Repubblica di Carelia, Vologda, Murmansk, Veliki Novgorod può contattare il numero +79219365191. Altri contatti sono riportati nella Scheda Paese.
TRANSITO. Tutti i passeggeri provenienti dall’estero – anche in transito – devono presentare un certificato di negatività al COVID-19 (in russo o in inglese) risultante da test (tampone molecolare) effettuato non più di 48 ore prima dell’atterraggio in Russia.
ATTENZIONE: Per l’Ingresso in Italia dalla Federazione Russa è obbligatorio un tampone negativo molecolare effettuato nelle 72 ore precedenti l’ingresso (o un tampone antigenico “rapido” effettuato nelle 24 ore precedenti). IN ASSENZA DI TAMPONE NEGATIVO, LE COMPAGNIE AEREE RIFIUTANO L’IMBARCO DI PASSEGGERI DIRETTI VERSO L’ITALIA DAL TERRITORIO RUSSO. Si invitano quindi tutti i passeggeri (connazionali e stranieri) a presentarsi all’imbarco muniti di tampone negativo.

24/02/2022

In relazione all’evolversi della crisi tra Russia e Ucraina, l’Ambasciata d’Italia a Mosca ha diramato il seguente comunicato ai connazionali:

Cari connazionali,

l’Ambasciata d’Italia a Mosca sta seguendo con attenzione l’evolversi della situazione attuale in Russia.
Data la fluidità della situazione e i rischi di sicurezza connessi agli sviluppi nel teatro ucraino, si raccomanda ai connazionali di esercitare massima prudenza e cautela, in particolare nelle zone di confine con l’Ucraina. Non si ravvisano al momento rischi particolari sul restante territorio della Russia.

I connazionali in procinto di intraprendere un viaggio aereo sono invitati a verificare con la compagnia l’effettiva operatività del volo, in quanto in alcune aree del Paese, più prossime al confine con l’Ucraina, risultano al momento sospesi i collegamenti aerei.
L’Ambasciata invita tutti i connazionali, presenti a qualsiasi titolo in Russia, a tenersi aggiornati sulla situazione di sicurezza nella Federazione Russa, consultando regolarmente il sito www.viaggiaresicuri.it, nonché i siti e i profili social dell’Ambasciata e dei Consolati Generali a Mosca e San Pietroburgo.

Inoltre, si raccomanda vivamente ai connazionali in transito di registrarsi sul sito www.dovesiamonelmondo.it dell’Unità di crisi del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Si ricorda che, in caso di necessità, i Consolati Generali a Mosca e San Pietroburgo sono pienamente operativi e possono essere raggiunti ai seguenti numeri di emergenza:

Consolato Generale a Mosca:
+74952490797 (dalle 9:00 alle 17:00)

+79060382441
+ 79915950674

Consolato Generale a San Pietroburgo: 
+ 79219365191

Anche la rete consolare onoraria è pronta a fornire l’assistenza necessaria sul territorio.
I connazionali potranno in ogni caso segnalare la propria presenza in Russia, anche inviando una mail ai seguenti indirizzi:
Consolato Generale a Mosca: mosca.presenze@esteri.it   
Consolato Generale a San Pietroburgo: consolare.spb@esteri.it

Fonte: https://ambmosca.esteri.it/ambasciata_mosca/it/ambasciata/news/dall-ambasciata/2022/02/comunicato-ai-connazionali.html