25 SETTEMBRE 2020, MOSCA

887

ASSEMBLEA GENERALE DEI SOCI
E CONVEGNO PUBBLICO
DELLA CAMERA DI COMMERCIO ITALO-RUSSA

Riunita a Mosca la 56esima Assemblea della CCIR.
Il Presidente Vincenzo Trani esorta gli imprenditori italiani e russi a comunicare e unirsi per sviluppare la cooperazione tra i due Paesi e superare le difficoltà del presente momento storico.

Il 25 settembre 2020 si è svolta a Mosca l’Assemblea Generale dei Soci della Camera di Commercio Italo-Russa (CCIR), appuntamento tradizionale di rilievo nel panorama delle relazioni istituzionali e d’affari tra i due Paesi, in grado di creare opportunità di confronto e di espressione della voce della business community italo-russa.

Quest’anno l’evento, a cui come di consueto hanno preso parte esponenti di spicco delle istituzioni e dell’imprenditoria italo-russe, è stato ancor più significativo alla luce della recenti crisi connessa alla diffusione della pandemia di Covid-19. La CCIR ha voluto dare un segnale di vicinanza alle imprese associate, illustrare il lavoro svolto in loro supporto e impostare insieme le linee guida future, mostrandosi aperta ad ascoltare le istanze di ogni singolo Socio.

I lavori assembleari si sono tenuti presso il Congress Centre della Camera di Commercio e Industria della Federazione Russa (TPP RF), dopo la riunione a porte chiuse del Consiglio d’Amministrazione. Per permettere la partecipazione anche dall’Italia, è stato istituito un collegamento audio/video dalla sede CCIR di Milano.

L’Assemblea si è aperta con le parole del Presidente CCIR ed un minuto di silenzio in ricordo del Presidente Onorario della Camera, Rosario Alessandrello, scomparso il 21 marzo 2020: per anni figura chiave e presidente della CCIR, Rosario Alessandrello ha sempre profuso grandissimo impegno per la Camera e per i rapporti bilaterali tra i due Paesi, mosso da grande rispetto, stima e amore per la Russia, seppur conservando tutta la sua italianità.    

Il Presidente Trani ha ringraziato le oltre 90 persone presenti per la partecipazione nonostante le difficoltà legate alle misure di sicurezza in vigore per contrastare la diffusione del Covid-19.

La riunione ha visto quindi la ratifica del bilancio d’esercizio al 31.12.2019 e del budget 2020, nonché la presa in esame delle attività camerali svolte ed in programma. Tra il 2019 e l’agosto del 2020 il lavoro della CCIR è stato intenso e ne sono una testimonianza alcuni numeri: 60 gli eventi in cui la Camera è stata coinvolta, 75 i buyer russi portati in Italia, quasi 1000 le aziende incontrate, 38 i webinar organizzati o promossi. La prima metà del 2020 è stata chiaramente un serio banco di prova per tutti, ma la CCIR non si è fermata, anzi ha cercato nuove opportunità per sostenere i propri Soci, ha sviluppato nuovi servizi, ha molti progetti in cantiere e punta a incrementare costantemente informazione e formazione per le PMI in svariati ambiti, per esempio quello della digitalizzazione. Per fare un passo in più e migliorare ulteriormente, il Presidente ha sottolineato l’importanza di lavorare insieme e comunicare tanto, adottando un approccio pragmatico e concentrandosi sui contenuti più che sulla forma.

Nell’ambito del Convegno pubblico della CCIR, che ha fatto seguito ai lavori formali dell’Assemblea, il Presidente della Camera di Commercio e Industria della Federazione Russa Sergey Katyrin ha parlato, come sempre molto calorosamente, dell’amicizia che lega la TPP RF alla CCIR, sottolineando il ruolo attivo di quest’ultima nello stabilire legami tra l’Italia e la Russia, che non è venuto meno neanche durante i momenti critici legati alla diffusione della pandemia. L’Italia rimane uno dei partner più importanti della Russia.

L’Ambasciatore italiano in Russia Pasquale Terracciano è intervenuto ribadendo l’importanza sia degli operatori economici che delle istituzioni nel processo di ripresa e superamento delle difficoltà date dalla congiuntura internazionale, illustrando alcuni progetti a livello intergovernativo in tale direzione. In particolare, ha parlato dei lavori preparatori per il XVII Consiglio Italo-Russo per la Cooperazione Economica, Industriale e Finanziaria (CIRCEIF), principale foro di dialogo in materia economica tra i vertici dei due Paesi; nell’ambito di tali lavori si inserisce l’incontro previsto per il 13-14 ottobre a Mosca tra il Ministro russo dell’Industria e del Commercio, nonché presidente del CIRCEIF per parte russa, Denis Manturov, ed il Ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio, volto a discutere i principali aspetti delle relazioni economiche tra Italia e Russia. Sempre in vista del Consiglio verrà rilanciato il Comitato Imprenditoriale Italo-Russo sotto la presidenza di Marco Tronchetti Provera, Amministratore Delegato di Pirelli, per parte italiana e Dmitry Konov, Presidente del CdA di Sibur Holding, per parte russa; il Comitato Imprenditoriale, a cui partecipa attivamente anche la CCIR, è un importante punto di raccordo fra le istanze del mondo imprenditoriale e le istituzioni economiche italiane e russe.

Alexey Paramonov, Direttore del Primo Dipartimento Europeo del Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa, si è detto pienamente d’accordo con il Presidente Trani in merito alla necessità per gli imprenditori di unire le forze, anche grazie alla CCIR. “Comprendiamo tutti perfettamente che l’economia impiegherà molto tempo per riprendersi e solo insieme possiamo farcela: affari e governo. La Camera deve prestare attenzione a nuovi ambiti: informatica, start up, cooperazione nel campo degli investimenti. Deve inoltre rafforzare la collaborazione con le regioni, il cui potenziale di influenza è in crescita, soprattutto alla luce della chiusura delle frontiere.”

Quindi Francesco Pensabene, Direttore dell’ufficio di Mosca dell’agenzia ICE, ha fatto una presentazione a 360 gradi sul potenziale dei prodotti italiani sul mercato russo, soffermandosi su quelli di maggior successo: meccanica, moda, arredamento, agroalimentare. Ha presentato statistiche aggiornate su importazioni ed esportazioni, rilevando che l’Italia è in effetti un importante partner strategico. C’è tuttavia ancora spazio per lo sviluppo della cooperazione in diversi settori quali IT, tecnologia per le banche, nanotecnologie, assicurazioni, costruzioni, chimica e prodotti farmaceutici.

Come da programma, hanno poi offerto il loro contributo sullo stato dei rapporti Italia-Russia – anche attraverso l’esperienza e l’attività delle proprie aziende – vari Soci della Camera.

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO

PHOTOGALLERY

Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background

 

ARTICOLI PUBBLICATI SULLA STAMPA
TPP RF – Сергей Катырин: ИРТП – ключевая бизнес-структура в двусторонних деловых связях России и Италии (25 settembre 2020)
CCIR Mosca –
В ТПП РФ ПРОШЛА 56-АЯ ГЕНЕРАЛЬНАЯ АССАМБЛЕЯ ЧЛЕНОВ ИРТП (25 settembre 2020)
Novye Izvestiya –
Сергей Катырин: “Итальянский бизнес не теряет интерес к России(25 settembre 2020)


L’Assemblea Generale dei Soci della Camera di Commercio Italo-Russa è stata convocata a Mosca il 25 settembre 2020.

Si tratterà di un momento di incontro importante tra i Soci per esaminare le attività camerali svolte e valutare le linee guida per il futuro.

Per maggiori informazioni contattare:
Segreteria Soci CCIR
E-mail: segreteria.soci@ccir.it
Tel.: +39 02 86 995240