GIORNALE CCIR

RUSSIAN BUSINESS GUIDE
La rivista dedicata alle relazioni tra Italia e Russia

Un progetto realizzato da
Camera di Commercio Italo-Russa
in collaborazione con
Camera di Commercio e dell’Industria della Federazione Russa

Di seguito riportiamo tutte le versioni elettroniche della “Russian Business Guide – Italian-Russian Chamber of Commerce”, la rivista dedicata alle relazioni tra Italia e Russia realizzata dalla Camera di Commercio Italo-Russa in collaborazione con la Camera di Commercio e dell’Industria della Federazione Russa.

All’interno del giornale, pubblicato ogni trimestre, troverete approfondimenti ed interviste ad esponenti di rilievo del mondo istituzionale ed imprenditoriale italo-russo interamente in doppia lingua (inglese e russa).


CONTATTI PER INSERZIONI
Per maggiori informazioni o per inserire un articolo sul prossimo numero della rivista, Vi invitiamo a contattare:
Camera di Commercio Italo-Russa (CCIR) – Ufficio di Rappresentanza a Mosca
119270, Mosca, Frunzenskaya Naberezhnaya, 46

Ref.: Marina Dorogovejko – Capo Redattore Russian Business Guide
Mob. +7 903 7382254 – E-mail: rbg.ccir@mosca.ru


ARCHIVIO DELLE EDIZIONI PRECEDENTI

Luglio 2020
Il mondo dopo la pandemia
Febbraio 2020
New investment cycle begins
Dicembre 2019
Russia Show its solidarity with Venice
Settembre 2019
Looking for a way out of the labyrinth of Sanctions
Giugno 2019
Broadening cooperation horizons
Aprile 2019
ON TRACK TO RAPPROACHMENT: Italy and Russia are principal partners­ in ­the ­European space
Novembre 2018
PUTIN – CONTE: long-term economic interests of Russia-Italy cooperation above the existent political ambition of certain countries
Maggio 2018
Business comes together in Saint Petersburg
Gennaio 2018
Russian Seasons return to Italy
Ottobre 2017
ALEXANDR KUZNETSOV: Made in Russia with Italy
Maggio 2017
RUSSIAITALY: Open-Door Policy
Dicembre 2015
Sergey Katyrin: promissing future of bilateral exchanges
Giugno 2015
BRICS and SCO in Russia
Dicembre 2014
Russia-Italy: Open dialogue
Maggio 2014
Russia – Italy: Time for businessmen